Emissione congiunta Romania – Vaticano 2019 VISITA APOSTOLICA DEL SANTO PADRE FRANCESCO IN ROMANIA

La Romfilatelia, in collaborazione con le Poste dello Stato della Città del Vaticano, metterà in circolazione venerdì, 31 maggio 2019, l’emissione congiunta di francobolli Romania-Vaticano 2019. Il Viaggio Apostolico del Santo Padre Francesco in Romania.

L’emissione è composta da un foglietto dentellato il cui valore nominale è di RON 11,50.

Due decenni dopo l’ultima visita di un Sommo Pontefice in Romania, un nuovo Papa visiterà il nostro Paese nel periodo 31 maggio – 2 giugno.

Il Papa Francesco sarà per la prima volta nel „Giardino della Madre di Dio”, come fu chiamata la Romania dal San Giovanni Paolo II durante la Sua Visita Apostolica nel mese di maggio dell’anno 1999. A quel tempo, la Romania non era membro dell’Unione Europea, ma la Visita del Papa avvenne sotto il segno dell’unità, ponendo la Romania all’attenzione dei media internazionali.

Di fronte alla Cattedrale Patriarcale, il Patriarca Teoctist ha detto al Sommo Pontefice di riceverLo „in questo focolare di luce del nostro popolo, avendo come testimoni accanto a noi, i «Gerarchi», il clero ed il popolo presente. Nella persona della Santità Vostra riceviamo ed onoriamo la Chiesa di Cristo”.

La Visita si è conclusa in comunione, vera fraternità, e con un riavvicinamento unico nella storia delle Chiese Ortodossa e Cattolica, fattosi visibile nell’area del Parco Izvor della Capitale, dove migliaia di Ortodossi e Cattolici hanno scandito con una vibrante emozione: „Unità, unità!”. Facendo riferimento a questo momento, l’Arcivescovo Metropolita Ioan Robu ricorda: „ L’eco dell’appello all’«unità» permane. Anche se in superficie non si vede molto, tuttavia rimane nei cuori e nelle menti degli uomini questa chiamata all’unità, espressa in un modo o nell’altro. Ma c’è una realtà: noi vogliamo questa cosa.”

Sulla Visita del Santo Padre Francesco si può dire con certezza che non è una ripetizione di ciò che abbiamo vissuto due decenni fa. È un nuovo Papa e parteciperemo a un evento speciale con un forte eco nel Paese e all’estero.

Il nome del Sommo Pontefice è inspirato a San Francesco d’Assisi. Come lo stesso Papa ha spiegato, ha scelto questo nome per tre motivi: perché San Francesco apprezzava molto i poveri, era un uomo di pace e nutriva profondo rispetto per l’intera creazione. E, in effetti, i poveri, la pace e la cura per la creazione sono una priorità di Papa Francesco.

Le chiese riportate nel Programma della Visita del Santo Padre sono le Cattedrali di San Giuseppe di Bucarest, quelle di Iași e di Blaj, e il Santuario mariano di Șumuleu-Ciuc. Nello spazio santificato della Cattedrale Nazionale verrà recitata la preghiera „Padre Nostro”.

Il Motto di questa Visita „Camminiamo insieme!” – „Să mergem împreună!” è un invito alla comunione e alla cooperazione di tutti, indipendentemente dall’appartenenza religiosa o etnica, per il perseguimento del bene comune, della pace e della buona volontà.

Il 2 giugno 2019, nel Campo della Libertà a Blaj, il Sommo Pontefice celebrerà la Beatificazione di sette Vescovi Martiri Greco-Cattolici: Vasile Aftenie, Valeriu Traian Frențiu, Ioan Suciu, Tit Liviu Chinezu, Ioan Bălan, Alexandru Rusu e Iuliu Hossu. „È una grande gioia non solo per la Chiesa Greco-Cattolica” in Romania – confessò PS Mihai Frățilă, Vescovo greco-cattolico di Bucarest, ma anche tutti gli uomini di buona volontà che capiscono che loro sacrificio è stato il sacrificio di una Romania dignitosa che deve sempre essere riconosciuto”.

La Romfilatelia ringrazia la Nunziatura Apostolica in Romania, l’Arcivescovato Romano-Cattolico di Bucarest e Alba Iulia, l’Archidiocesi di Iași, l’Arcivescovato Maggiore di Alba Iulia e Făgăraș, l’Ambasciata della Romania presso la Santa Sede, le Poste dello Stato della Città del Vaticano, per il supporto documentario e fotografico dato alla realizzazione dell’emissione congiunta di francobolli.